Italian English French German Spanish

La processione dei misteri di Trapani, che vanta un’esistenza di 400 anni, vede il suo inizio il Venerdì Santo. I venti gruppi sacri, alle ore  14.00, escono dalla chiesa delle Anime del Purgatorio ed iniziano il loro percorso per le stradine del centro storico e le altre principali vie di Trapani. I diversi ceti, con i rispettivi misteri, rientreranno solo dopo 24h. Per questo la nostra processione viene considerata la seconda più lunga manifestazione religiosa italiana.

 

 

I misteri, venti in totale, sono stati creati per rappresentare artisticamente la passione di Cristo e si compongono di legno, tela e colla secondo una particolare tecnica detta carchèt.

Ma cosa rende particolare la processione?

 

 

Beh sicuramente l’affetto, l’immenso sentimento ed attaccamento dimostrato dal popolo Trapanese. Infatti, questo è senza dubbio l’evento religioso più sentito a Trapani. C’è da dire che i preparativi sono abbastanza lunghi e le spese da sostenere notevolmente cospicue.

 

 

Un tassello importante della processione è rappresentato dalle bande locali. Ogni gruppo ha la sua banda che da vita ad una serie di marce sulle quali nasce, in maniere spontanea, un movimento caratteristico detto “annacata”.

Go to top